Passano gli anni, ma certe cose purtroppo non cambiano mai.

Voglio lasciarvi una canzone che nonostante il passo degli anni è purtroppo attuale oggi forsse anche piú di quando uscí… facendo scandalo nelle teste bigotte e perbeniste dell’epoca, tutti tranne il Papa che volle ricevere i Nomadi e volle che gliela cantassero complimentandoli alla fine.

Ascoltatela per favore e ditemi se oggi, a distanza di ben 45 anni è cambiato qualcosa.

Voglio solo aggiungere il mio ricordo per Augusto: gli anni sono passati, sui miei capelli ormaai c’è parecchia neve, ma quello che Augusto cantava (e diceva) a chiare lettere in “Dio é Morto” mi resta dentro.

Grazie Nomadi, grazie Augusto.

 

 

 

 

Annunci