Qualche altra foto da “Miyelo”

Mi sembra evidente dai commenti lasciati nellla precedente entry che il fotografo è stato perfettamente individuato e che, per dirlo a chiare lettere si tratta di Viggo Mortensen il quale, mente girava “Hidalgo”, ha avuto la fortuna di poter assistere alla Gost Dance dei Lakota e na ha approfittato per scattare 13 fotografie (un unico rollino scattato con una Hassemblad panoramica) che ha poi pubblicato in un libro intitolato “Miyelo” – che in Lakota significa: “io ci sono” – e con le quali ha allestito un paio di mostre.

Come ho detto il libro è decisamente troppo grande per il mio scanner e in rete quel che si trova non rende come vorrei l’idea, ma meglio che niente, chi volesse saperne di più o avere il libro può acquistarlo in Perceval Press (trovate il link nella colonna a lato)

Hindsight_19a

Mortensen2

Miyelo_8

(© Viggo Mortensen)

Annunci

3 commenti su “Qualche altra foto da “Miyelo”

  1. L’effetto miraggio è proprio quello che avevo visto in Hidalgo, ma tra il video, dove possono essere usati filtri e tante altre cose, non deve essere facile mettere sulla pellicola un effetto simile, penso che buona parte del merito sia del fotografo. molto belle anche queste di foto, il mio genere è più quello della prima foto, molto bella. 🙂
    Grazie tesorina.

    Mi piace

  2. Scusa, io arrivo sempre qualche giorno dopo.. Le foto sono veramente belle e soprattutto è una grande gioia leggere la parola “rullino”. Lo so, sono antiquata ma per me la vera fotografia (quella artistica intendo) è quella fatta con pellicola. Sì, lo so che la foto digitale offre un universo di possibilità, ma vuoi mettere la soddisfazione di vedere dopo (cioè solo dopo lo sviluppo) com’è venuta? Vedere se come l’hai pensata, l’hai immaginata, l’hai studiata..è venuta? Magari con un pizzico di fortuna è anche migliore delle tue previsioni. Oppure non è venuta bene ed allora ci pensi e ripensi per capire come fare, cosa cambiare, come impostare…
    Invece la foto digitale è subito lì ed allora se non ti piace la puoi stravolgere completamente…(dov’è la soddisfazione?). Spero che la fotografia tradizionale non scompaia mai del tutto, sarebbe una forma d’arte che muore.

    Mi piace

    • La penso come te, vuoi mettere la soddisfazione di una foto scattata con una macchina analogica? Per non parlare della qualita – assolutamente non all’altezza- del bianco e nero delle digitali, ma oggi purtroppo non c’è praticamente scelta, certo è ancora possibile trovare rullini a colori, ma trovane uno in bianco e nero se ci riesci e anche a trovarlo poi non trovi chi te lo sviluppi.
      È un vero peccato, ma purtroppo è così.

      Mi piace

I commenti sono chiusi.