Il mio amico Tolman Cotton.

Alcuni anni or sono nacque in quel di Siena un bimbo cui i genitori misero nome Francesco, ora come tutti ben sappiamo la Toscana è terra d’arte per eccellenza non può dunque far meraviglia se crescendo quel “bimbo” fu catturato dall’arte e divenne…Tolman Cotton, vale a dire un Artista con la miuscola.
Ora chiariamo bene, non è che io sia impazzita di colpo e me ne vada in giro affermano di eessere amica di un Hobbit (un po’ fuori di testa lo sono, ma non fino a queso punto), ma se una cosa è certa è che senza dubbio alcuno Tolman (scusa Checco, sai che mi viene difficile chiamarti in altro modo) ha una certa, è indiscutibile, aria da abitante della Tera di Mezzo.
Del resto nella sua pagina in Devian’t Art lui stesso ha messo questo:
Tolman_come_gli_piacerebbe_essere
precisando che, ovviamente, non è il suo ritratto reale, ma  come gli piacerebbe apparire, doppiomento compreso (parole sue, non mie).

Apparenza hobbit a parte (di nuovo scusa Tolman, tu potrai anche vederti come un hobbit, ma sai che, in realtà, sei molto più simile a Elrond… e se non lo sai te lo dico io.) Francesco, in arte Tolman Cotton, è come dicevo artista con la A maiuscola capace di trasportarti con il suo violino in un mondo di poesia e bellezza: lui suona e, ovunque lo faccia (foss’anche nel bel mezzo della più rumorosa delle riunioni e la più trafficata delle vie o piazze di una città) cala improvviso il silenzio e tutti si fermano ad ascoltarlo e non esagero, credetemi, l’ho visto accadere più e più volte, posso testimoniarlo e con me molti altri.

E che dire poi dei suoi quadri e disegni? Vi basta se vi dico che sono apprezzatissimi da Alan Lee?

Io ne ho due, a far bella mostra di se in sala di cui non finirò mai di ringraziarlo, anche se… mi devi ancora un “certo” ritratto Mastro Tolman (lol).
Se quel che ho scritto Beh, allora non vi resta che andare a scoprirli direttamente nella sua pagina di Devian’t Art (la trovate comunque linkata a fianco), credetemi ne vale la pena!
Per le musiche invece, dato che ha fatto parte per anni di un gruppo, posso suggerirvi un paio di titoli di Cd, anche se lui da solo è tutta un’altra cosa:
Working Men ( dei Will o’ the Whisp)
Cionn Caslach (sempre dei Will o’ the Whisp).

Annunci