“The Young Pope”: grazie, ma grazie no!

Libero Sorrentino di girarlo, libero chiunque di guardarlo e, ovviamente di farselo piacere, altrettanto libera io di dire:

Grazie, ma grazie no!

D’accordo che il Signore non sta lassù a pesare col bilancino del farmacista errori, debolezze e peccati, ma questo film, per quel che mi riguarda, è andato troppo oltre e dunque, dopo averne letto il possibile e averci pensato la mia decisione resta quella di non vederlo.

Chiamatemi pure esagerata se volete ma quel che ho letto in proposito mi è bastato, un po’ di rispetto per la fede delle persone forse non guasterebbe.

Annunci