Vergogna!

Italia a.D. (anno Domini) 2017, a “Parliamone sabato” in onda su RAI1

Se questo non è machismo…

Annunci
Video

“America First”? Ecco una degna risposta.

Il “cosidetto” presidente degli USA (mi rifiuto di dire America visto che il continente americano di stati ne ha un fracco e una sporta… ma si sa la “loro”-degli statunitentsi intendo- boria è quasi infinita) sta imperversando con una tale serie di idiozie- purtroppo non solo verbali- e di “fake news” che spaccia per (parole sue) “fatti alternativi” che mi è impossibile tacere oltre.
Non intendo sprecare troppe parole in merito per cui vi lascio il video realizzato da Casa Surace, l’unica pecca sta nel fatto che il “cosidetto” presidente non ne capirà assolutamente l’ironia, ma noi si per cui godiamocelo

PS. E’ proprio vero: la madre dei cretini è sempre incinta e quel “coso” che gli statunitensi si sono scelti per presidente ne è l’ennesima riprova.

Avviso per non farsi fregare: gli italiani Non eleggono il presidente del consiglio!!!

In questi ultimi giorni leggo le palesi menzogne che grillini e leghisti propagano come fossero “verità rivelate” circa il  “l’ennesimo presidente del consiglio non eletto dal popolo”… e, purtroppo, leggo pure di quanti abboccano (sigh) e subito mi viene in mente solo la prima regola del mago, vale a dire :

La gente è stupida.

Chi blatera di “presidente del consiglio non eletto dal popolo” lo fa a suo esclusivo vantaggio sapendo scientemente di mentire, per favore, vediamo di non abboccare; ricordiamoci che noi (gli italiani) non ( e ribadisco non) eleggiamo il Presidente del Consiglio, ma solo i nostri diretti rappresentati (vale a dire: onorevoli e senatori) i quali, a loro volta, danno o meno la fiducia al Governo formato dal Presidente del Consiglio… scelto dal Presidente della Repubblica come vuole la Costituzione.

Da che in Italia esiste la repubblica è sempre stato così, ne potrebbe essere diversamente, e chi dice il contrario mente sapendo di mentire: non facciamoci ingannare!!!

 

 

 

Domanda leggittima:

Ma Salvini lo pagano a numero di “corbellerie” che dice?

“È urgente bloccare l’invasione, altrimenti gli italiani saranno costretti a farsi giustizia da soli. Da oggi si accolgano solo donne e bambini, gli uomini si respingano: tutti a casa loro”

il giornale

“Captain Fantastic”: uscita in Italia

Captain_Fantastic_poster

Sembra quasi incredibile, ma ogni tanto anche le case di distribuzione italiane non guardano “solo e unicamente” ai blockbuster di produzione hollywoodiana o, quantomeno, così ha fatto la Goods Films che ha acquistato per la distribuzione sul territorio nazionale “Captain Fantastic” per la regia di Mat Ross e che vede come protagonista principale Viggo Mortensen (pare, a quanto ho letto in praticamente tutte le recensionia in un’interpretazione degna dell’Oscar) attorniato da una “tribù” di giovanissimi attori (suoi figli nel film) “in grande spolvero”.
L’uscita, stando a quanto detto dall’amministratore delegato della Good Films, è prevista per fine anno.

 

Globalist 2.0
Poi abbiamo nel nostro listino Captain Fantastic di Matt Ross con la straordinaria interpretazione di Viggo Mortensen: questo, sono sicuro, è un film che sarà amato da tutti coloro a cui è piaciuto Little Miss Sunshine. Captain Fantastic è stato presentato nella sezione Un Certain Regard all’ultimo Festival di Cannes e ha vinto il premio per la miglior regia, oltre ad avere avuto ottime critiche.
Un film divertente che sarà al cinema in Italia alla fine del 2016.

Non mi resta che incrociare le dita e sperare che sia davvero così.

La nave più bella del mondo!

All’equipaggio dell’Amerigo Vespucci:

i miei più sentiti ringraziamenti per la cortesia, l’amabilità e la disponibilità dimostrate durante la visita della vostra magnifica nave di cui potete, giustamente andar fieri… e la nostra Marina può, giustamente, andar fiera di voi!

Grazie per aver, ancora una volta, offerto a tanti di noi (“normali” cittadini) la possibilità di salire a bordo della Nave più bella del Mondo.

AmerigoVespucci#033AmerigoVespucci#011

 

24 anni fa… ricordiamoli insieme, ricordiamoli tutti

Ventiquattro anni fa… fa strano dirlo… 24 anni e sembra ieri. tricolore abbrunato
Ventiquattro anni fa… Capaci… Via D’amelio…

Ricordiamoli insieme si, ma ricordiamoli tutti e facciamo si che chi al tempo era troppo piccolo o non ancor nato sappia chi erano e perchè sono morte (o quasi miracolosamente sopravvissute) tante persone che avevano l’unico torto di essere persone per bene (o loro familiari) che svolgevano con onestà il loro compito per il nostro e di uno Stato che, troppo spesso li dimentica.

23 Maggio 1992 a Capaci


Deceduti

Giovanni Falcone, Francesca Morvillo,Antonio Molinari,Vito Schifani, Rocco Dicillo.
Feriti
Giuseppe Costanza, Paolo Capuzza, Gaspare Cervello, AngeloCorbo

19 Luglio 1992 a Via D’amelio (Palermo)
Deceduti
Paolo Bosellino, Agostino Catalano,Emanuela Loi,Vincenzo Li Muli,Walter Eddie Cosina, Claudio Traina
Ferito
Antonio vullo

L’ignoranza genera solo razzismo

Per la serie: “viva l’ignoranza”… e di conseguenza il razzismo

razzismo-ignoranza
trovato qui

Ora, se l’autore e i commentatori di questo obbrobrio non fossero permeati di ignoranza saprebbero che, meraviglia delle meraviglie, l’occidente usa i numeri arabi, che altro non sono che quelli che usiamo giornalmente, (ma sta gente è andata a scuola?) dal XIII secolo

Leonardo Fibonacci, un matematico italiano che aveva studiato a Bijaya, in Algeria, promosse il sistema numerico arabo in Europa con il suo testo Liber Abaci, che fu scritto nel 1202, che ancora descriveva i numeri come “indiani” anziché “arabi”

L’accettazione europea dei numeri fu accelerata dall’invenzione della stampa a caratteri mobili, e divennero comuni durante il XV secolo. Fra le prime attestazioni in Inghilterra si annoverano: un’iscrizione risalente al 1445 sulla torre della Chiesa di Heathfield, Sussex,

Se non sta loro bene che tornino a usare i numeri romani e vediamo il tempo e lo spazio che servirebbero loro per scrivere anche solo la data di oggi che in numeri romani (romani, non latini-), sarebbe:
XIII-IV-MMXVI… ma se sono contenti così.

E del resto si sa: un razzista non ha bisogno di “conoscere”, lui (o lei) “sa” e tanto gli (le) basta.