Luci natalizie a Busto

luci-busto_01

luci-busto_02

Annunci

La nave più bella del mondo!

All’equipaggio dell’Amerigo Vespucci:

i miei più sentiti ringraziamenti per la cortesia, l’amabilità e la disponibilità dimostrate durante la visita della vostra magnifica nave di cui potete, giustamente andar fieri… e la nostra Marina può, giustamente, andar fiera di voi!

Grazie per aver, ancora una volta, offerto a tanti di noi (“normali” cittadini) la possibilità di salire a bordo della Nave più bella del Mondo.

AmerigoVespucci#033AmerigoVespucci#011

 

Dolce visita

Da un po’ di tempo abbiamo in cortile un inaspettato e graditissimo, oltre che timido, ospite: un piccolo pettirosso che pare aver preso dimora abbastanza vicino da arrivare, di quando in quando, in visita.

Oggi, complici probabilmente le briciole che ho l’abitudine di lasciare sul ballatoio, ha deciso di passare a trovarmi e mentre di solito vola via appena intraved un’ombra oggi ha deciso di fermarsi abbastanza da permettermi fotografarlo con tutta calma.

Ne è venuto fuori praticamente un servizio fotografico che dedico a riyueren- non certo per rinvangarle un dispiacere, ma perchè mentre scattavo pensavo a lei e al piccolo Mir- di cui vi lascio alcune foto

Il piccolo Piwi (come facevo a non dargli un nome dolce com’è?)

Piwi#02 Piwi#06Piwi#07 Piwi#08 Piwi#10 Piwi#13 Piwi#14Piwi#16
(©RomyTeresa)

Fosse dipeso da me avrei riempito l’intera card, ma qualcuno è andato via in moto e il rumore l’ha fatto volar via, peccato.

A volte serve

Chi mi conosce sa che non sono patita della tecnologia “perchè si”, solo perchè un qualcosa esiste non è assolutamente obbligatorio usarla, è altrettanto vero però che a volte è-o può essere- utile e allora  perchè “lascirla nel cassetto”?

Prendiamo, ad esempio, il mio bar preferito (Il Duetto a Busto Arsizio),
Duetto-tecnologia
è grande e con l’arrivo del bel tempo ha un’ampia zona esterna a tavolini sempre super affollati, così magari capita che l’ordinazione sia pronta, ma il personale all’esterno non se ne accorga subito.

Cose che capitano, non casca mica il mondo se si aspetta qualche minuto in più (in fondo sei seduto al bar, no?  in fondo sei li per prenderti una pausa in tutto relax, giusto?), ma i clienti, purtroppo, non sempre hanno la pazienza e l’intelligenza di capire.

E allora… via alla tecnologia e da qualche giorno il personale del duetto è “microfonato”, fa un po’ “guardie del corpo”, ma funziona