Sul razzismo

“Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci, ma non abbiamo ancora imparato la semplice arte di vivere insieme come fratelli.” Martin Luther King

“Fino a quando il colore della pelle non sarà considerato come il colore degli occhi noi continueremo a lottare.”
Ernesto Che Guevara

Natale è sempre più vicino, ma Natale non è le luci colorati, gli alberi illuminati, gli addobbi e nemmeno il presepe (anche se il presepe in quanto “fare memoria” ne esemplifica l’essenza), sono tutte belle cose, piacevoli a vedersi, adattissime a richiamare allegria eppure non sono Natale, o meglio: da sole non lo sono.
Forse per questo oggi voglio lasciare a chi leggerà parole per riflettere, non mie per carità che sono la prima che deve rifletterci su per almeno provare a recuperare il senso di questa festa di cui siamo pronti a riempirci la bocca scordando (forse) di riempircene il cuore.
vi lascio dunque con le parole di Madre Teresa

E’ Natale!
E’ Natale ogni volta
che sorridi a un fratello
e gli tendi la mano.
E’ Natale ogni volta
che rimani in silenzio
per ascoltare l’altro.
E’ Natale ogni volta
che non accetti quei principi
che relegano gli oppressi
ai margini della società.
E’ Natale ogni volta
che speri con quelli che disperano
nella povertà fisica e spirituale.
E’ Natale ogni volta
che riconosci con umiltà
i tuoi limiti e la tua debolezza.
E’ Natale ogni volta
che permetti al Signore
di rinascere per donarlo agli altri

.